Diamoci da fare!

Apriti nuove opportunità in Friuli Venezia Giulia!

La TUA ricerca passa anche da qui.

Leggi, scopri, approfondisci, Candidati!

Condividi tutto sui Social Network! Passaparola!

FVJOB

Lavorare in Austria

Austria


caricato il  19.02.2019 in Lavorare Nel Mondo
L'Austria offre buone possibilità di lavoro, sia in estate che in inverno.
In questa pagina ci sono anche delle offerte di lavoro in Austria, continuamente aggiornate.

Gli indirizzi più importanti per trovare lavoro in Austria:
Le 4 regole fondamentali per trovare lavoro in Austria
Chi vuole andare a lavorare in Austria, deve iniziare qualche mese prima ad informarsi e a prendere i primi contatti.

Regola 1 - farsi un'idea sul mercato austriaco del lavoro

Si comincia a farsi un'idea sul funzionamento del mercato austriaco ed a raccogliere gli indirizzi. A grandi linee ci sono quattro strade utili per la ricerca.

• La prima riguarda l'ufficio di collocamento: come cittadino comunitario un italiano non ha bisogno del permesso di lavoro in Austria e può rimanere 3 mesi sul posto per la ricerca senza chiedere la carta di soggiorno; può usufruire dei servizi dell'Ufficio di collocamento austriaco (Arbeitsmarktservice) se ha un domicilio in Austria. L'ufficio è utile anche sia per le informazioni che si possono trovare tramite il suo sistema informatizzato (www.ams.at) che dà in tempo reale un'idea dei posti disponibili nella zona dove ci si trova ma anche fuori, sia per le sue riviste con le offerte di lavoro.

• In Italia si può anche consultare l'Euroconsigliere della propria regione, che è in contatto con i propri colleghi austriaci. Questo sistema di collocamento comunitario si chiama EURES ed offre posti anche stagionali. I dati di contatto dell'Euroconsigliere più vicino si trovano sul sito http://ec.europa.eu/eures.

• Sempre su internet sono reperibili numerosi siti che spaziano da offerte di tutti i settori a nicchie professionali o settoriali (vedi sopra).

• Anche se ci si vuole candidare direttamente (metodo diffuso in Austria dove non sempre le aziende pubblicano i posti liberi) non c'è problema. Ricordiamo che esistono molti alberghi austriaci che si vantano di avere una buonissima cucina italiana, dove naturalmente lavorano cuochi ed altro personale italiani. Dappertutto sono presenti anche le pizzerie e i ristoranti italiani che possono essere lo sbocco per chi conosce poco la lingua tedesca.

Regola 3 - scrivere il curriculum vitae

Una domanda in lingua italiana avrà poche probabilità di successo perché non ci sono molti datori di lavoro austriaci che conoscono l'italiano e perché hanno bisogno di personale in grado di comunicare con i turisti in tedesco, inglese o francese.

Occorre molta cura nella preparazione del curriculum vitae e della lettera di motivazione; decine di domande arrivano ogni giorno al datore di lavoro - se la mia non è fatta bene e non spiega in modo chiaro le mie caratteristiche utili per il lavoro, finisce subito nel cestino. La domanda deve essere composta secondo le modalità usate in Austria (fototessera, referenze, lettera di motivazione chiara e non troppo lunga con l'indicazione del periodo di disponibilità, curriculum vitae di una pagina) e scrivendo il numero telefonico con prefisso internazionale dell'Italia (può sempre capitare che un datore di lavoro abbia bisogno urgentemente di una persona: chi si fa trovare più velocemente, ha il posto). Se si possiedono qualifica, esperienze e lingua, migliori possono essere i posti che si trovano.

Regola 4 - trovare alloggio

In molti casi (in particolare nel settore alberghiero e della ristorazione) vengono offerti vitto e alloggio. Negli altri casi i datori di lavoro di solito danno una mano per trovare l'alloggio.

Regola 4 - sapere il tedesco

Senza conoscenza della lingua si dipende totalmente dalla buona volontà del datore del lavoro, dell'affittacamere e di tutti gli altri. Così si avranno grandissimi problemi per chiedere una consulenza ai sindacati o agli enti sociali quando si tratta di verificare le condizione del contratto da firmare, quando ci sono contestazioni per lo stipendio, il pagamento degli straordinari o l'affitto. Il proprio grado di indipendenza, che all'estero dovrebbe essere molto più alto che a casa, senza la lingua non esiste quasi. Il pericolo di sfruttamento è sempre dietro l'angolo.

Fonte: www.viaggio-in-austria.it

Altre informazioni:
1. Se vuoi ricevere in anteprima le nostre News su lavori e concorsi iscriviti gratuitamente alla nostra Newsletter o accedi alla pagina Facebook.
2. MIGLIORA IL TUO CURRICULUM - MIGLIORA IL TUO LAVORO - Ricevi subito l'analisi gratuita del Curriculum qui.