Diamoci da fare!

Apriti nuove opportunità in Friuli Venezia Giulia!

La TUA ricerca passa anche da qui.

Leggi, scopri, approfondisci, Candidati!

Condividi tutto sui Social Network! Passaparola!

FVJOB

SOFT SKILLS: ECCEZIONALE VALORE AGGIUNTO

Esercizi pratici


caricato il  16.08.2021 in Strategie E Consigli
Cosa si può fare per attirare l’attenzione di un recruiter e portarlo a convocarci per un primo colloquio conoscitivo?

Compilare il CV in modo chiaro e con tutte le informazioni utili ai fini della selezione (contatti, esperienze professionali, percorso di studi) rappresenta indubbiamente il primo step. Tuttavia ormai, si sa, un curriculum vincente non punta più soltanto sulla laurea e sulle esperienze lavorative pregresse. Se vogliamo risultare i candidati perfetti dobbiamo puntare anche sulle cosiddette soft skills. Si tratta di competenze trasversali, che prescindono dalle competenze specifiche (hard skills) inerenti una singola professione, e che riguardano invece le nostre capacità comportamentali e relazionali, il nostro lato umano. Lungi dall’essere un elenco ordinato di titoli, sono lo specchio della nostra natura interiore e un risultato diretto delle nostre inclinazioni personali.

Già, ma nello specifico quali sono le più richieste dai recruiter delle imprese?

Facendo un “mashup” delle ultime ricerche condotte ti forniamo un elenco delle soft skills più importanti, fermo restando che il selezionatore potrebbe avere bisogno di individuarne altre per trovare il candidato ideale per ricoprire quella specifica posizione.

 

1)      Creatività

C come… Creatività, Coraggio, Cambiamento e Capacità di innovare. Creatività significa pensare fuori dagli schemi, proporre con coraggio dei cambiamenti che portino innovazione. In una società in continua evoluzione, essere creativi fa davvero la differenza. Il boom delle start-up ne è la testimonianza diretta.

 

2)      Lavorare in team

È la carta della capacità di relazionarsi con gli altri. Sapersi integrare facilmente in un nuovo gruppo di lavoro, essere capaci di lavorare in team creando un ambiente produttivo e armonioso, sono soft skill particolarmente apprezzate.

 

3)      Gestione del tempo

Il mondo corre, corre, corre forte come il vento ed io vado troppo, troppo, troppo lento. Il mondo si allontana e mi chiude le sue porte perché corre, corre, corre troppo forte. E se ne va: il mondo con la sua velocità, e non aspetta chi non va in fretta e chi non ce la fa”. Versi efficaci e quanto mai attuali quelli cantati dal grande Bennato in una sua canzone. Ci viene sempre più richiesta la capacità di gestire il nostro tempo, di essere capaci di organizzare le attività in agenda, identificare gli obiettivi e pianificare il processo per raggiungerli. Dobbiamo essere efficaci, efficienti e reggere bene lo stress, senza perdere mail il controllo della situazione.

 

4)      Problem solving

È sicuramente una delle abilità più richieste in un collaboratore ideale perché consiste nella capacità di analizzare e comprendere le varie situazioni in modo da trovare sempre la soluzione ottimale.

 

5)      Flessibilità

Chi possiede questa skill sa adattarsi con facilità al contesto lavorativo e alle novità. Essere flessibili non significa sopportare tutto o essere arrendevoli, abnegando le proprie esigenze, ma essere capaci e disponibili a cambi, anche improvvisi, di compiti e ruoli.

 

6)      Motivazione

Una lettera di presentazione scritta bene può metterla in luce, ma è poi in sede di colloquio che ci si deve mostrare determinati. Occhio però a non cadere nell’ostentazione.

 

7)      Persuasione

A proposito di convinzione, molte aziende – non solo nel mondo del marketing e del commercio – preferiscono candidati capaci di persuadere gli altri, di essere convincenti. Saperlo fare è ormai una competenza trasversale a tutti i ruoli.


Un ultimo consiglio. Quando compili il tuo curriculum pensa a tutte le esperienze che hai fatto ed a quello che ciascuna di queste ti ha lasciato (sul lavoro, nello sport, nella vita privata). Coglilo, comprendilo e sfruttalo positivamente per… diventare il manager, il dipendente, il cliente ma soprattutto il collega che tutti vorrebbero avere.